UN'ALTRA GIORNATA DI FRANE

Le piogge di stanotte, come abbiamo anticipato nell’articolo precedente, hanno completamente isolato il nostro villaggio.

Almeno un paio di frane si sono abbattute sulla strada provinciale Mili-Tipoldo, causandone la chiusura e dunque l’interruzione dei collegamenti tra Mili San Pietro ed il resto dello città. Sul posto è intervenuta la Protezione Civile comunale, che sta ancora provvedendo a liberare la strada dal fango con una ruspa. Soltanto dopo le 11 è intervenuta una pattuglia della Polizia Provinciale ed una squadra di tecnici, che sono ancora sul posto per valutare la situazione e gli interventi.

Il fango delle frane di contrada Vallone si è riversato sulla via Vallone e su parte di via Comunale, fortunatamente senza provocare danni a persone o cose.

Un’altra frana ha interessato la parte alta del burrone Marra, riempiendo di fango e detriti l’omonima via, anche qui fortunatamente senza provocare alcun danno alle abitazioni. I residenti hanno messo mano a pale e carriole per rimuovere il fango e ripulire la strada.

La strada che, dal greto del torrente, collega Mili San Pietro a Mili San Marco (comunque impraticabile per l’impossibilità di guadare il torrente in piena) è stata anch’essa interessata da numerose frane, che una ruspa di un’impresa privata sta provvedendo a rimuovere.

Dobbiamo registrare l’assoluta solitudine in cui sono stati lasciati i residenti a spalare il fango della via burrone Marra. Nessun Vigile del Fuoco, soltanto un intervento della Protezione Civile mentre i primi tecnici della Provincia (nella cui competenza ricade la strada Mili-Tipoldo) sono sul posto soltanto dalla tarda mattinata, dopo le insistenti sollecitazioni del consigliere di quartiere Galardi.

Ad ore dovrebbe comunque essere totalmente percorribile la Mili-Tipoldo, pur se continuamente esposta al rischio di nuove frane. Si spera nella clemenza di Giove Pluvio. 

Alluvione 10 Marzo 2010

Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank