Mili e la chiesa normanna alla Notte della Cultura 2011

Anche quest’anno non poteva mancare una presenza milota alla Notte della Cultura: promossa dall’Amministrazione comunale, la manifestazione che ha movimentato decine di migliaia di visitatori nelle due scorse edizioni si appresta, per Sabato 12 Febbraio, ad una terza piuttosto promettente.

Ed anche questa volta, la protagonista dell’iniziativa – promossa dai giovani del gruppo CTG di Mili San Pietro – sarà la chiesa normanna “Santa Maria di Mili”: una presentazione d’immagini, a cura di Sebastiano Busà, illustrerà i pregi architettonici e l’importanza storica di una tra le più antiche chiese di Messina, realizzata subito dopo la conquista dal conte Ruggero e dotata di ampi possedimenti con un diploma di fondazione datato 1092, anno in cui lo stesso conte vi faceva seppellire il figlio Giordano.

Assieme ai giovani delle Associazioni Ionio e Giosef Messina ed ai loro presidenti, Domenico Restuccia e Ivan Tornesi, coprotagonisti nelle rivendicazioni e nelle proposte per il recupero della chiesa e dell’annesso monastero, sarà presentata anche la candidatura del monumento a “Meraviglia italiana”, fra le mille che verranno selezionate dal Forum Nazionale dei Giovani presso il Ministero della Gioventù.

L’appuntamento è, per tutti quelli che volessero partecipare, alle 22 presso la Libreria Paoline di via Garibaldi 61. Non mancate!

 

sito con il programma completo degli eventi: www.comune.messina/nottedellacultura2011

linee bus navetta e tram, gratuiti per l’evento:

http://www.comune.messina.it/us/comunicato.php?id=20412