SITUAZIONE GRAVISSIMA

Le piogge della nottata di ieri hanno causato gravissimi danni al villaggio: frane su tutti i costoni attorno al paese, interrotte la SP 38 e la SP 39 bis per Tipoldo, di fatto il paese è rimasto per diverse ore completamente isolato: i Vigili del Fuoco sono riusciti a liberare in tarda mattinata il passaggio sulla SP 38, seppure in uno scenario dominato dal fango e dai detriti.

Le situazioni  più gravi si registrano in via Burrone Marra, dove il “carruggio” ha trascinato grandi quantità di fango e detriti e la gente è rimasta bloccata ai piani alti delle case; in via Vallone, due successive frane a monte hanno provocato il trascinamento di una ventina di autoveicoli parcheggiati ai margini della carreggiata. Non si registrano danni a persone. In tarda mattinata c’è stato anche un sopralluogo dell’Assessore alle Manutenzioni del Comune Isgrò e si è segnalata la presenza in paese una squadra di Vigili del Fuoco.

Le frane si sono abbattute numerose nelle aree più a rischio attorno al villaggio: la parte alta della strada che collega Mili a Tipoldo è tempestata di punti di distacco di terra e massi che sembra abbiano prima provocato uno sbarramento sulla strada, che poi, nelle prime ore di questa mattina, si è infranto causando la tracimazione di enormi quantità d’acqua in paese sulla via Vallone, trascinando i numerosi veicoli parcheggiati. I Vigili del Fuoco sono stati impegnati nel pomeriggio nella rimozione delle carcasse di auto, per evitare che facciano nuovamente da tappo allo scorrere dell’acqua. Frane si hanno anche nei costoni retrostanti la via Filanda e, sull’opposta sponda del torrente, nella parte alta del vallone Macari, da dove sono venuti giù anche grossi massi. La strada per San Sostene è anch’essa punteggiata ai margini da frane e smottamenti gravi; sembra che il torrente sia tracimato dagli argini a monte, riversandosi sulla strada.

Un’altra grave frana è quella che si è avuta a monte del Burrone Marra, che ha causato gravissimi danni ad un’abitazione nella parte alta della via e ad altre che vi si affacciano. Oltre a massi e detriti di vario genere, è venuto giù anche un grosso albero che ha ostruito lo sfogo dell’acqua verso il torrente, fin quando non è stato rimosso da mezzi privati. Frane sulla SP 38 di collegamento con Mili San Marco e la Statale 114, in particolare una in c.da Pesce che ha isolato per alcune ore il villaggio fino all’intervento di Vigili del Fuoco e Protezione Civile ed un’altra a ridosso del quartiere Nordicicca, prima della Fontanella, dove è finita sotto il fango ed i massi un’auto parcheggiata. Si spera, come già il 25 Febbraio ed il 10 Marzo dell’anno scorso, nella clemenza del tempo.

Le foto, realizzate da Salvatore Trimarchi e Nino Maresca, sono visibili in fondo all’articolo.

Ecco alcuni video relativi alla situazione drammatica di via Vallone, girati questa mattina da Salvatore Trimarchi, Domenica Geraci e Santino Giorgianni e confluiti nei principali tg, locali e nazionali, della sera:

Alluvione 1 Marzo 2011

Flickr Album Gallery Powered By: WP Frank