1 Ottobre 2009: per non dimenticare

Soltanto poche righe per ricordarli, quei 37 tra uomini, donne e bambini portati via dalla furia dell’acqua e del fango.

Perché non succeda più.

Perché quel sacrificio ci faccia imparare che dal rispetto dell’ambiente passa la nostra sopravvivenza.

Un pensiero ed una preghiera.